Capitolo 1: Linee Guida

  1.1  Storicamente come è nata l'amministrazione di sostegno?

  1.2  Quale fu allora il passaggio successivo?

  1.3  Un punto di cui spesso si sente parlare nei discorsi sull'amministrazione di sostegno è quello dell'importanza del "grande cielo". Cosa si intende con questa affermazione??

  1.4   Sentiamo spesso ripetere che una delle chiavi di volta dell'AdS è il passaggio da una concezione paternalistica ad una concezione promozionale. E' vero?

  1.5  Altra indicazione frequente è quella del c.d. " doppio binario", come criterio che deve ispirare tutte le decisioni in materia. Cosa vuol dire esattamente?

  1.6  Un punto chiave è anche quello riguardante l'interdizione, giusto?

  1.7  Un nuovo termine che è entrato in voga in materia di AdS è quello di "incapacitazione". Che cosa significa e quali sono i criteri fondamentali? (la capacità è entrata in crisi)?

  1.8  E' vero che in ambito sanitario il beneficiario è tendenzialmente sovrano, anche se privo di lucidità?

  1.9  E' pensabile un ricorso alla cultura e alle tecniche dell'AdS per risolvere le questioni dei beneficiari che non vogliono curarsi?

  1.10  Ai convegni si sente spesso parlare della necessità di prestare attenzione alla c.d. "immagine dell'istituto", cosa vuol dire?

  1.11  Si sente spesso ripetere che con l'AdS è entrata nel diritto privato una nuova consapevolezza circa la necessità di adottare nell'ambito della fragilità un nuovo linguaggio. Cosa vuol dire?

  1.12  L'amministrazione di sostegno vuol dire diritto dal basso: cosa si intende con questa espressione che sentiamo spesso ripetere?

  1.13  Altra parola frequente tra gli interpreti è quella della sussidiarietà. Cosa si intende con questa espressione?

  1.14  Una espressione scherzosa che si sente spesso dire è che l'AdS cammina tendenzialmente secondo la logica dello scooby doo: cosa vuol dire tutto ciò?

  1.15  Il momento "gestionale" più che quello "diagnostico/personale" corrisponde alla nervatura dell' AdS: che cosa vuol dire?